Estate 41



Cos’è Bla bla libro?

E’ un progetto rivolto ai genitori nato dal desiderio di veicolare, attraverso la lettura delle pagine di un libro a tema educativo, la comprensione dei processi di sviluppo dei ragazzi, la conoscenza di strumenti utili a soddisfare i loro bisogni e gli spunti per sostenerli nei processi di crescita. "Bla Bla Libro" si compone di incontri periodici di lettura e riflessione tra adulti disposti ad analizzare il rapporto con i propri figli per capire come poterli supportare con maggiore efficacia. La finalità ultima del progetto, oltre quella di aiutare i genitori nel loro difficile compito, è far sì che i ragazzi di oggi possano diventare gli adulti sereni di domani.

  

Documentazione del progetto svolto dalla Casa dei bambini e dalla scuola primaria "Montessori" - a.s. 2017/2018

Il testo scelto in questo secondo anno è stato "Il bambino in famiglia" di Maria Montessori.

Si tratta di un classico del pensiero pedagogico che raccoglie i testi di una serie di conferenze rivolte ai genitori tenute nel 1923 a Bruxelles, di grande attualità per tutti gli educatori. 

Gli incontri sono stati tre e hanno partecipato un gruppo di genitori della Casa dei bambini e della scuola primaria Montessori, due insegnanti, una pedagogista e una tirocinante della facoltà di Scienze della formazione di UNIMC.

Si è riusciti a leggere e a confrontarci su tre capitoli: La pagina bianca, L'educazione nuova e Del mio metodo in generale. 

Le riflessioni che sono emerse:

Montessori è per tutti i bambini, ma non per tutti gli educatori. E' molto più che un metodo educativo, di una filosofia, di una moda. Non ha a che vedere solo con la dimensione del sapere e del fare, ma tocca prevalentemente il piano dell'essere. E' per chi è disposto ad un cambiamento di prospettiva, in un lavoro di "depurazione" da tutti quei pregiudizi sull'educazione, spesso impliciti, che spingono alla presunzione, all'iperprotezione, per disporsi all'ascolto autentico dei bisogni dei bambini. E' solo per chi è disposto a divenire un "nuovo" adulto capace di una relazione garbata, delicata e rispettosa del bambino.

Montessori non è per chi pensa che siamo noi i "creatori" dei nostri bambini. Il bambino è come "cera molle", ma è a lui stesso che spetta il compito di "plasmarsi". All'adulto il compito di predisporre un ambiente adatto allo sviluppo delle potenzialità di ognuno.

Montessori non è per chi confonde la libertà con l'anarchia. Nella visione montessoriana libertà è libera scelta in un contesto organizzato e ordinato.

Al contrario di quanto si possa ritenere, Montessori non si occupa di come deve essere il bambino, di cosa deve imparare, ma si rivolge all'adulto per insegnargli come deve essere affinchè il bambino possa essere messo nella migliore condizione per crescere ed imparare.

Montessori è per educatori consapevoli, non perfetti. La consapevolezza di noi stessi ci porta a individuare i nostri limiti e a comprendere che ci sono cose che non riusciamo a fare, non perchè non vogliamo, ma perchè non ce la facciamo. Questo atteggiamento ci porterà ad essere più tolleranti con i bambini e, al tempo stesso, ci aiuterà a scoprire risorse inaspettate dentro di noi. C'è da avere fiducia e il coraggio di fare scelte educative coerenti e rispondenti ai reali bisogni dei bambini.

E per concludere una sintesi di cosa è il metodo Montessori:

 

Appuntamento al prossimo anno scolastico per continuare

 il nostro viaggio con l'idea che è solo un

umile servizio per l'umanità.